Istituto Tecnico Tecnologico Giacomo Fauser

Via Ricci 14 - 28100 Novara

"Mi chiamo Mazzamurro Davide sono un laureando presso la facoltà di Scienze Motorie presso l'Università degli studi di Torino , ho frequentato l'istituto Giacomo Fauser indirizzo informatica. La mia esperienza presso l'istituto è stata molta formante sia sotto l'aspetto didattico che umano con professori capaci di spronarti a dare il meglio, pronti ad aiutare gli studenti che ne avessero bisogno, pur non regalando nulla; ho sempre avuto un ottimo rapporto con i miei docenti. E' una scuola dove bisogna rimboccarsi le maniche e che prepara molto bene. Io ho cambiato ambito di studio passando dall'informatica alle scienze motorie poichè erano e sono le mie più grandi passioni; ciò che ho appreso a scuola mi ha poi aiutato nella mia carriera universitaria e come me altri miei compagni che studiano in altre facoltà. Chi invece ha deciso di terminare gli studi è poi riuscito a trovare lavoro in diversi ambiti. La scuola da i mezzi e gli strumenti per far crescere il ragazzo , ma sta soprattutto al ragazzo sfruttarli e impegnarsi ad apprendere tutto ciò che può."
mazzamurro  Davide Mazzamurro

 

“Attualmente studio Ingegneria informatica presso l’università degli studi di Pavia. Frequentare il Fauser mi ha permesso di scoprire il fascino dell’informatica e mi ha preparato per il mondo universitario, grazie alla preparazione degli insegnanti e alle tantissime ore passate in laboratorio provando ció che veniva spiegato a lezione. Se tornassi indietro sceglierei ancora questa scuola.”

Marco Cotogni     Marco Cotogni

"Dopo aver frequentato il Fauser ed essermi diplomato con lode ho deciso di continuare sulla strada che avevo intrapreso e di iscrivermi a Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Sono molto grato alla scuola e soprattutto ai professori per avermi avvicinato e guidato in un ambito per cui ho sviluppato una grandissima passione e che spero rappresenti il mio futuro. In particolare sono contento della possibilità che mi è stata offerta, al quinto anno, di realizzare delle applicazioni pratiche di ciò che ho studiato rivolte a realtà sia interne che esterne alla scuola. Nonostante abbia terminato nel 2017 il mio ciclo di studi, seguo ancora questi progetti proprio per la passione che mi è stata trasmessa; infatti, dovendo destreggiarmi tra gli studi universitari, sono diventati una sorta di hobby che svolgo nel tempo libero anche con l’aiuto dei miei prof che sono sempre disponibili a consigliarmi per il meglio"
Roberto Basla
"Mi chiamo Hamza Bouhouch mi sono diplomato con la lode nel 2015, ho deciso di continuare il mio percorso di studi in Inghilterra dove sto studiando ingegneria aeronautica. Della mia esperienza al Fauser ho solo bei ricordi e lo consiglio vivamente sia a chi volesse continuare nel percorso accademico sia a chi volesse trovare un lavoro qualificato. In poche parole il Fauser ti riesce a dare tutti gli strumenti necessari per continuare in entrambe le strade, ti permette di raggiungere senza tante difficoltà i tuoi traguardi e di realizzare i tuoi sogni lavorativi."

Hamza Bouhouch     Hamza Bouhouch

Matteo  Opizzio

Ho 23 anni e lavoro presso la Allix Srl di Busto Arsizio da 4 anni come programmatore informatico. Allix è un’azienda che si occupa principalmente di monitoraggio flotte veicoli e illuminazione stradale. Progettiamo software e hardware. Se vuole qualche info in più la invito a vedere il sito www.allix.it.
Per quanto riguarda la mia esperienza al Fauser direi che è stata positiva in quanto mi ha permesso di essere inserito in questa azienda. Ho anche proseguito gli studi nell’ambito informatico, iniziando l’università quando già lavoravo e adesso sono al terzo anno di Informatica a Vercelli. Direi che al Fauser mi sono appassionato all’ambito in cui ora lavoro e cerco di laurearmi.

"Dopo il fauser ho iniziato a fare piccoli lavori come Call center, fast food, assicurazioni fino a quando sono diventato vice store manager in un negozio di abbigliamento. Dopo 4 anni mi sono licenziato e sono entrato a lavorare negli uffici dhl nel lato logistico, occupazione che ricopro attualmente. Del fauser ho tanti e bei ricordi: il primo giorno di scuola, che tra tutte le superiori era la più importante a causa dell' ampliamento del campo informatico primi anni 2000, la prima elezione come rappresentante d istituto, i tanti voti brutti ma le soddisfazioni quando riuscivo a recuperare, i professori che sono sempre stati il "nemico" ma che poi conoscendoli bene, forse non erano così cattivi e anzi a qualcuno ti riesci pure ad affezionare. A distanza di dieci anni sicuramente alcune cose le affronterei in maniera diversa e nonostante abbia perso 3 anni scolastici, ogni volta che ricordo il fauser, ho sempre un senso di nostalgia perché nel bene o nel male, più che una scuola, era una seconda grande famiglia"

     Stefano D'Ambrosio

Mi chiamo Marco Albertazzi, dopo il diploma da perito informatico nel 2007 mi sono iscritto alla facoltà di Economia e attualmente sono Dottore Commercialista. Scelsi l'indirizzo Informatico in quanto ero sicuro che le materie offerte mi sarebbero servite nel mondo del lavoro.

Sono stati cinque anni davvero molto belli e mi ritengo davvero molto fortunato per la preparazione ottenuta e per le persone che ho incontrato sia compagni di classe che Professori.

Dal Fauser alla facoltà di Economia è stato un bel cambiamento, ma il mio esempio dimostra come nella vita per intraprendere nuove strade basta avere solide basi di preparazione e da quelle si parte per costruire la propria carriera lavorativa.


Marco Albertazzi     Marco Albertazzi

"Sono Stefania Boldrin, ho 31 anni e attualmente sono Infermiera in Unità di Terapia Intensiva Coronarica all'Ospedale Maggiore di Novara. Ho frequentato il Fauser scegliendo come indirizzo l'Informatica ed è una scelta che rifarei sempre (nonostante la mia vita ha preso una piega completamente diversa). Il Fauser è stato per me una seconda casa dove non solo ho avuto la possibilità di conoscere dei compagni straordinari, ma anche Professori unici che ci hanno permesso di crescere, di diventare grandi e in qualche modo di trovare una nostra identità facendoci sentire una grande famiglia. Sì, perchè quando inizi a passare più tempo tra i banchi di scuola che non a casa con la propria famiglia è questo che succede, soprattutto quando sei una pendolare ed esci da casa alla mattina alle 7 per tornare a casa alle 15 (e nel periodo di tesi vuoi non fermarti a scuola con i professori nei laboratori almeno fino alle 17?! ma in quel periodo per fortuna si era già automuniti). Perchè poi inizia a esserci un rapporto confidenziale con tutti: dai professori al preside, dai compagni ai bidelli ma sempre nel pieno rispetto delle figure che ognuno occupa. La nostra classe, la 5di del 2005 venne considerata la "mosca bianca" proprio per questo bellissimo rapporto che si creò tra tutti e che con qualcuno c'è tutt'ora. Il Fauser è stato questo per me, un ricordo di anni piacevoli che porterò sempre nel cuore. La mia strada poi ha avuto una piccola deviazione dopo il diploma di maturità: dopo aver sostenuto tre esami alla facoltà di Informatica per le Telecomunicazioni all'Università Statale di Milano, capii che il mio interesse per la medicina e la cura del malato era molto più alto della "tecnologia" e così iniziai a frequentare la facoltà di Medicina entrando nel corso di Laurea in Infermieristica. Sono Infermiera da 7 anni, a breve inizierò il Master per la specializzazione in Area Critica, sono membro della Protezione Civile e sono riconosciuta come infermiera dell' "Associazione Nazionale dei Medici Cardiologi Ospedalieri". Sono orgogliosa di quello che sono oggi e sono fiera di tutte le mie scelte compreso gli studi presso l'Itis G.Fauser perchè è anche grazie a loro se ho potuto capire cosa volevo essere veramente da grande."

stefaniaBoldrin  Stefania Boldrin

"26 anni, infermiere, lavoro in pronto soccorso a Novara da maggio e in ospedale da tre anni. Come dico spesso ai colleghi, se dovessi scegliere di nuovo una scuola superiore sceglierei comunque il Fauser nonostante abbia scelto un lavoro in un ambito diverso: mi sono proprio divertito." Luca Mora       Luca Mora
"Lavoro da Arcese Trasporti e attualmente sono il coordinatore del customer service Italia, sono entrato in azienda nel 2011 subito dopo la fine degli studi (laurea magistrale in lingue per le imprese). Fino a dicembre 2016 ho fatto customer service. L'azienda si occupa di trasporto merci in tutta Europa.
Sull’esperienza al Fauser ho ricordi controversi, posso dire però che quello che ho amato, soprattutto nei primi anni, era la riscontrabilità delle materie di studio nella vita di tutti i giorni (fisica, laboratorio di chimica, scienze e biologia)"
Martino brustio       Martino Brustio
"Sono Jessica e mi sono diplomata in Perito Capotecnico Informatico al Fauser nel 2012.
Nonostante sia passato qualche anno ho un buon ricordo della scuola e di tutti i professori  che hanno saputo insegnarmi con entusiasmo e passione.
Inoltre grazie alla collaborazione con il CSP di Torino, durante il mio quinto anno ho potuto preparare una tesina di maturità sulla SmartTV imparando ad utilizzare codici che durante le lezioni non avrei affrontato.
Ora frequento Ingegneria Elettronica all’Università di Pavia e, anche se l’università non è una passeggiata, il Fauser mi ha dato un’ottima preparazione soprattutto per quanto riguarda matematica (mi fa piacere ricordare il prof. Iozzi che ho avuto come professore per tutti e cinque gli anni)  ed elettronica (anche per quanto riguarda il laboratorio).
Se tornassi indietro risceglierei il Fauser, senza dubbio!"
Jessica Asietti

 

"Attualmente sto frequentando il terzo anno di ingegneria aerospaziale al politecnico di Milano. Domani compirò 23 anni. Al Fauser mi sono trovato bene e la mia esperienza è stata positiva. Inoltre mi ha dato un buona formazione e penso che il Fauser sia un ottima scuola".

darren fosnight Darren Fosnight


 

"Mi chiamo Emanuele Cappato e mi sono diplomato al Fauser nel 2011. E’ qui che ho scoperto il mondo del web e me ne sono innamorato. Successivamente ho svolti piccoli lavori per altrettanti aziende della mia zona e mi sono iscritto ad ingegneria informatica al Politecnico di Torino. Ad oggi lavoro da due anni in un’azienda di Gattinara che si occupa di servizi informatici a tutto tondo, ed in particolare io mi occupo di sviluppo web. Ricordo gli anni trascorsi al Fauser con piacere, sia grazie ai miei ex compagni di classe, ai professori, al personale scolastico. E’ una scelta che rifarei sempre e la consiglierei; anzi, l’ho già fatto.Quando parlo ancora ora del Fauser lo faccio con orgoglio; molti dicono “ah, hai fatto l’ITIS”, ma io li correggo sempre, “no, il FAUSER”.

Emanuele.

Cappato

Dopo il conseguimento del diploma presso il Fauser, ho deciso di iscrivermi a ingegneria informatica al Politecnico di Milano. Nel tempo libero ho continuato a dedicarmi alla parte sperimentale verso cui il Fauser mi aveva indirizzato durante i miei studi. L'esperienza sperimentale maturata mi ha lasciato un ottimo bagaglio di conoscenze e competenze che ho potuto sfruttare ancor prima della fine del mio percorso universitario, quando ho iniziato a lavorare per importanti multinazionali in ambito di consulenza informatica.”.

Claudio Cardinale  Claudio Cardinale

"Lavoro per l'ex Agusta Westland, attualmente Leonardo Elicotteri di Vergiate. Lavoro nel reparto qualità, mi occupo di verificare la conformità di tutte le parti che verranno installate sull'elicottero, dalla rondella alla trasmissione, ai materiali di consumo. Sono lì da dicembre 2012. Per quanto riguarda il Fauser (se trascuriamo l'anno in cui sono stato bocciato, anche se mi è servito),è una scuola che rifarei ancora. Appena uscito dalla maturità ne sentivo veramente la mancanza: mi mancava ascoltare le lezioni, prendere appunti, fare domande, stare sui banchi. Ad oggi penso che sia stata una parte davvero bella della mia vita. Spero che questo pensiero sia condiviso anche da altri ex alunni, all’epoca il Fauser per me era come una seconda casa."

Luca Bartoli      Luca Bartoli
Dopo alcuni anni di esperienze in grandi aziende del settore IT, come BPN, Accenture e Wolters Kluwer Italia, nel 2010 assieme ad un socio ho deciso di intraprendere la strada imprenditoriale, fondando Soluzioni Informatiche Professionali Srl (www.sipsrl.com), società impegnata nella distribuzione ed assistenza di software votato a commercialisti, consulenti del lavoro e micro imprese, oltre ad essere system integrator di reti in qualità di partner di brand quali Hp, Microsoft, VmWare, Veeam ecc.
Nel 2017, con l’ambizione di abbracciare la piccola e media impresa, abbiamo fondato Milestone Srl (www.mile-stone.it), partner specializzato di Sap Business One e delle soluzioni di BI ed analisi predittiva con la piattaforma db Hana, anche nell’ottica di un respiro internazionale.

L’istituto Fauser è stato fondamentale nella mia crescita, dandomi oltre che le basi necessarie nel mio settore, anche l’apertura mentale indispensabile per affrontare le moderne sfide, lasciandomi un bellissimo ed indelebile ricordo di quei giorni oltre che dell’eccellente staff di docenti.

Andrea Pino     Andrea Pino

Dopo il Fauser mi sono iscritto a economia e poco dopo la laurea ho trovato lavoro presso la Mirato, azienda chimica famosa a livello nazionale per la produzione di prodotti per l'igiene personale e la cura del corpo. Dell' esperienza al Fauser porto ricordi piacevoli e grandi amicizie. Il Fauser mi ha insegnato a diventare più consapevole delle mie capacità."
Christian Ambrosiani
Davide Ienco Classe ’89, dopo essermi diplomato perito informatico nel 2008 all’I.T.I.S. Fauser di Novara, decido di avvicinarmi al mondo organizzativo culturale e teatrale. Mi iscrivo alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano al corso per Operatore dello Spettacolo, dove mi diplomo nel 2010. Inizio fin da subito a stringere collaborazioni con aziende del settore teatrale e televisivo tra cui Compagnia della Rancia per l’allestimento del musical Cats e ITC Movie per il tv show Crozza Alive di Maurizio Crozza su LA7. Nel 2010 lavoro per Europroduzione al debutto dell’opera moderna I promessi sposi (regia M. Guardì) a San Siro. Nel 2011 continuo il rapporto con Compagnia della Rancia per lo spettacolo Happy Days e collaboro con Radio Bocconi in qualità di caporedattore del programma radiofonico Show must go live. Nel 2012 lavoro per il Teatro Libero di Milano in direzione organizzativa. Dal 2012 ad oggi faccio parte dell’ufficio produzione della Fondazione Festival dei 2Mondi di Spoleto e seguo le 55°, 56°, 57°, 58°, 59°, 60° edizioni del Festival. Nel 2012 sono stato tour manager per gli spettacoli Vengo a prenderti stasera, per la regia di Diego Abatantuono, e Frankenstein Junior prodotto da Compagnia della Rancia per la regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli. A Maggio 2013, insieme a Marco Iacomelli e Andrea Manara fondo a Novara la Scuola del Teatro Musicale (www.scuolateatromusicale.it), primo Performing Arts Center in Italia, nato all’interno del prestigioso Teatro Coccia. Dal 2013 al 2016 proseguo la collaborazione con Compagnia della Rancia per gli spettacoli Grease, Rain Man, Variazioni enigmatiche, Pinocchio sempre nel ruolo di ufficio produzione. Dal 2015 sono produttore esecutivo per STM degli allestimenti italiani dei musical Next to Normal e Green Day's American Idiot. Nel 2016 collaboro alla produzione del musical Footloose prodotto da Stage Entertainment Italia e nel 2017 alla co-produzione dello spettacolo Hamletmachine per la regia di Bob Wilson. Al momento dirigo a Novara la Scuola del Teatro Musicale in qualità di direttore organizzativo insieme a Marco Iacomelli, direttore artistico e mi occupo parallelamente di consulenze organizzative e produzione esecutiva per progetti culturali, teatrali, tv, live e festival. Il Fauser, i miei docenti e i 5 anni passati a studiare qualcosa che poi non si è rivelato il mio futuro, sono stati una grande palestra di vita. Questa scuola mi ha permesso sicuramente di avere nuovi strumenti tecnici e culturali, ma sopratutto mi ha insegnato a superare le sfide e mirare agli obiettivi. Ricordo ancora quando, all’esame orale di maturità, il presidente della commissione mi chiese cosa avrei voluto fare dopo il diploma. Lui si sarebbe aspettato una risposta ovvia: il Politecnico, lavorare in laboratorio informatico, una specializzazione… Ma la mia risposta ferma e diretta gelò lui e tutti gli altri docenti della commissione. Risposi: “Finalmente potrò dedicarmi alla mia grande passione: la cultura e il teatro” - conclusi “sono certo che riuscirò ad applicare ciò che mi avete insegnato anche nel settore culturale e artistico”. E così è stato! Grazie Fauser e grazie a tutti i docenti, ai compagni di classe e ai collaboratori di questa grande palestra di vita.

Davide Ienco     Davide Ienco

"Attualmente non ho nessuna occupazione, studio ingegneria energetica presso il politecnico di Torino e sono al terzo anno e ho 23 anni. Durante i primi anni del Fauser ho avuto diverse difficoltà con lo studio, tant'è che al quarto anno sono stato bocciato; tuttavia successivamente sono maturato e, capendo l'importanza dello studio, sono riuscito a conciliare piccole esperienze lavorative con la scuola , diplomandomi infine con la votazione di 90/100. Nel corso di questi 3 anni ho dovuto rifiutare svariate proposte di lavoro, tra cui alcune a tempo indeterminato (Alenia aermacchi, Caleffi spa, Agusta westland ecc.)."

simone andolfatto          Simone Andolfatto
"Lavoro al Comune di Galliate come sistemista e amministratore di sistema (CED). Gestisco la rete e i server comunali, aiuto l'utente nei problemi con il computer e con i programmi. Ho iniziato a lavorare li ad ottobre 2014 ed ho 26 anni. La mia esperienza al Fauser è stata positiva."
Alessio Belloni       Alessio Belloni

Mirko Agarla....La mia seconda casa …

Sono un ex-fauseriano e mi piace ricordare i miei anni di scuola superiore perché per me il “Fauser” era una seconda casa. Potrà sembrare strano, ma quei 5 anni li rifarei tutti, soprattutto gli ultimi 3, quelli di indirizzo. Per me è stata un’esperienza a dir poco eccezionale in quanto ha fatto nascere in me un’emozione chiamata “passione”. Sì, vi sembrerà strano chiamarla emozione, però è proprio quello che mi è successo grazie soprattutto ai professori, molto disponibili e con una grande capacità nel trasmettere tutta la loro conoscenza. Nel corso del quinquennio ho avuto modo di incontrare professori “più buoni” e “meno buoni”… Questo, come sapete, fa parte del gioco. Ma ciò che è importante è che essi hanno saputo motivarmi, farmi capire il senso di ciò che stavo studiando per me, per il mio futuro e non per i voti ; inoltre mi hanno fatto comprendere l’importanza dello stare bene a scuola, di entrare in classe con un atteggiamento positivo e sereno , sempre desideroso di portare a casa qualche conoscenza e abilità in più da custodire nel mio bagaglio . L’Istituto Fauser è dunque la scuola che permette di farvi appassionare alla cultura e di crescere, di avere una formazione completa fatta di conoscenze e di esperienze che vi accompagneranno per tutta la vita. Detto questo, ci tenevo a dirvi che mi sono diplomato, in indirizzo informatico, 3 anni fa con il massimo dei voti ed ora sono ormai prossimo alla mia prima laurea. Studio informatica a Milano e grazie a tutto quello che i miei ex professori mi hanno trasmesso, sono riuscito ad affrontare gli esami senza problemi. Spero di essere riuscito, con queste poche righe, a trasmettervi il mio messaggio : l’Istituto “G.Fauser”è un’ottima scuola perché fornisce un bagaglio di competenze che possono essere spese sia nel mondo del lavoro sia in quello universitario; inoltre trasmette valori, suscita passione e punta alla formazione di una persona responsabile e dotata di spirito critico. Auguro ai futuri alunni di provare le mie stesse emozioni, sentendosi in una seconda casa dove si è accolti come in una famiglia, dove si cresce insieme ai compagni con i quali ci si confronta lungo tutto il percorso che conduce alla “Maturità”.


 

 "Nel 2007 ho conseguito il diploma di perito informatico al Fauser e mi sono iscritto al Politecnico di Milano. Per circa un anno, oltre all'attività di studente, ho svolto quella di programmatore per un'azienda specializzata nel campo dei supercalcolatori. Tornato ad essere studente a tempo pieno, ho ottenuto la laurea magistrale nel 2013, per poi avviare una carriera da programmatore e consulente informatico, lavorando per diversi clienti assicurativi, prima in Avanade e poi in Fincons. Ancora adesso, a un decennio di distanza, conservo un ricordo meraviglioso degli anni passati sui banchi del Fauser e del clima creatosi con i compagni di classe. Ma il merito è anche dei miei professori, i quali hanno saputo trasmettermi non solo tante nozioni, ma anche e soprattutto la passione per le loro materie, che è stata indispensabile per gli studi universitari e per il mio lavoro.."

Stefano Invernizzi    Stefano Invernizzi

Sono Elide Albertinotti, ho frequentato il Fauser con indirizzo informatico.
L’esperienza al Fauser è stata costruttiva sia sul lato scolastico che sul piano personale.
Negli anni in cui ho frequentato l’istituto tecnico ho incontrato molti professori, la maggior parte
dei quali oltre a svolgere professionalmente il loro lavoro, insegnando al meglio la propria materia,
hanno cercato di accendere in noi allievi la voglia di sapere e di conoscere e nel tempo ci hanno
aiutato a prendere consapevolezza delle nostre aspirazioni e inclinazioni per le strade future.
Anche con i vari compagni di classe ho creato ottimi rapporti, alcuni dei quali si sono trasformati in
vere e proprie amicizie che durano ancora adesso.
Durante il quarto anno di studio ho avuto anche la possibilità di partecipare, grazie all’interesse
dei professori e alla loro abilità di coinvolgimento, a quello che era allora il Progetto Leonardo, con
il quale i ragazzi che venivano ritenuti idonei, partivano nelle vacanze estive per 5/6 settimane per
un paese europeo per studiare la lingua e lavorare. La mia esperienza (in Inghilterra) è stata
bellissima e molto formativa, una delle prime volte che mi sono messa in gioco davvero come
persona, che mi ha fatto crescere e ha aperto tutti i miei orizzonti.
Alla fine del mio percorso di studi, con un po’ più di consapevolezza di quello che volessi fare da
grande ho deciso che volevo avvicinarmi al mondo del Cinema, così ho scelto di iscrivermi alla
facoltà di Discipline dell’Arte della Musica e dello Spettacolo (DAMS) a Torino. Ho svolto due test
d’ingresso per i due indirizzi che all’epoca il DAMS metteva a disposizione (multimediale e
classico). Sono entrata in entrambe le graduatorie a riprova che il Fauser mi aveva dato un’ottima
preparazione generale e non solo tecnica.
Mi sono laureata al DAMS con indirizzo cinema e poi ho svolto la specialistica sempre a Torino
iniziando contemporaneamente a lavorare in quel settore.
Ora sono assistente alla regia su serie televisive, film e spot pubblicitari, lavoro a Torino e in tutta
Italia. E’ un lavoro di coordinamento e organizzazione che mi piace molto e che mi dà la possibilità
di confrontarmi continuamente con nuove sfide e conoscere gente diversa ad ogni progetto.
Oramai sono passati tanti anni, ma ricordo sempre con profondo e sincero affetto tutto il tempo
che ho passato in quella scuola e tutti gli incontri che ho fatto.

Elide Albertinotti     Elide Albertinotti